2/12/10

Il libro nero del Vaticano


Il libro nero del Vaticano di Tony Braschi, edito dalle Edizioni Libreria Croce, è arrivato alla seconda edizione grazie alla forza delle sue pagine: si tratta di un saggio dettagliato sugli scandali, i misteri, i crimini e i delitti consumati nei secoli dal Vaticano, protagonista anche in negativo di tante storie di morte, stragi inenarrabili, falsi storici.
La storia raccontata da Braschi va dalle Crociate alla Santa Inquisizione, dalle conquiste ai rapporti col Nazismo, fino ad arrivare ai nostri tempi, di cui analizza gli scandali finanziari degli anni ´70, a suo dire “senza sconti e false omissioni”
Attraverso i documenti storici viene rivissuto il percorso millenario di soprusi commessi dalla Chiesa quali: omicidi, stragi, torture, roghi, autodafè, persecuzioni, razzismo, xenofobia, antisemitismo, crociate e guerre di ogni tipo, oscurantismo, false donazioni, manipolazioni storiche, reati politici ed ingerenze di potere, fino ai giorni nostri, con particolare attenzione per i reati finanziari, i delitti più noti e quelli più taciuti, passando attraverso gli omicidi irrisolti dentro e fuori le mure Vaticane. Un’oculata ricostruzione dello IOR (la Banca di proprietà del Papa più volte coinvolta nei peggiori scandali, corruzione ed intrighi) ed un’ampia panoramica della pedofilia all’interno della chiesa cattolica, con la documentazione delle responsabilità dell’ex soldato dell’esercito tedesco della Whermarcht, l’attuale pontefice Joseph Ratzinger, noto come Benedetto XVI.